Cancel Preloader
 Perchè le casse di previdenza non soddisfano le aspettative dei loro iscritti?

Perchè le casse di previdenza non soddisfano le aspettative dei loro iscritti?

Sei un professionista e sei iscritto alla Cassa di Previdenza?

Bene, allora, visto che effettui dei versamenti importanti, sai cosa hai in cambio e in che modo la Cassa ha tutela dei suoi iscritti.

Non è cosi? Allora ti suggerisco di continuare nella lettura.

Le Casse di Previdenza esistono per occuparsi delle sfere:

  • previdenziale, per la formazione e l’erogazione della pensione
  • assistenziale, per tutti gli eventi negativi che possano avvenire prima, o durante, la percezione della pensione.

Sei hai aderito ad un fondo pensione integrativo lo hai fatto perché sai bene che la tua pensione pubblica non sarà sufficiente e perché i benefici, anche fiscali, sono molteplici.

Alla pensione però mancano alcuni anni … nel frattempo bisogna occuparsi di:

  • mettere su famiglia;
  • acquistare la casa o lo studio professionale;
  • crescere i figli e mandarli all’università (chissà, continueranno la tua attività?);
  • …..
  • ….

Bene, chi potrebbe realizzare tutte queste belle cose se tu non ne fossi più in grado?

La Cassa di Previdenza?

Ti faccio solo un esempio:

Avvocato di 40/45 anni con reddito lordo di € 30.000,00, 15 anni di contribuzione alla Cassa Forense, sposato con un figlio: 

PENSIONE INDIRETTA (in caso di decesso) = € 653,42 lorda mensile

PENSIONE DA INABILITA’ PERMANENTE (al 100%) = € 816,78 lorda mensile

PENSIONE DA INVALIDITA’ PERMANENTE (>66%) = € 571,75 lorda mensile

PENSIONE DA INVALIDITA’ PERMANENTE ( inferiore al 66%) = € ZERO

(Fonte: analisi Prometeia, in collaborazione con Centro Studi AdEPP (Prof. Filippo Petroni))

Come Ti sarai reso conto, si tratta di importi insufficienti per chiunque!

Questa situazione è comune, con rendite non troppo diverse, per tutte le Casse Professionali (commercialisti, ingegneri, medici, ecc.) e per gli Agenti di Commercio.

Ti aggiungo che, a parte il caso di decesso, il fabbisogno di una famiglia nella quale è presente un componente da assistere è MOLTO SUPERIORE a quanto era necessario in precedenza.

Se nel frattempo hai già messo da parte € 1.000.000,00 (perché la cifra è più o meno quella) hai già risolto il problema.

Non ce li hai? Allora hai bisogno di noi.

Pianificare il futuro familiare e gli studi dei figli, ed evitare le conseguenze economiche di gravi eventi, è semplice quando si ha chiarezza della realtà.

Insieme con noi puoi analizzare la tua posizione e trovare con facilità la soluzione più adeguata alla tua tranquillità: di persona o via Skype, senza alcun impegno per te.

Parliamone subito su WhatsApp!

Giulio Mattesi

Giulio Mattesi

Papà di Cesare, sposato con Carla. Lavoro nelle assicurazioni, per passione, dal 1988.
La mia attenzione è rivolta verso la ricerca della specifica esigenza del Cliente con il quale individuo la soluzione più adeguata e completa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *